Rufino Jose Cuervo, l’erudito della Colombia

Un omaggio al erudito Rufino Jose Cuervo

Fi 314 Cuervo, Rufino José.jpg

 

Nato a Bogotà, in Colombia il 19 settembre 1844.

Egli è stato un filologo e umanista e un grande erudito della Colombia.

Fu l’iniziatore del dizionario della costruzione e del regime della lingua castigliana, la lessicografia studio di grandi proporzioni, che rimane completamente l’origine e la modifica del significato delle parole della lingua spagnola.

I genitori di Rufino José furono Francisca Urisarri e Rufino Cuervo, vice presidente della Repubblica durante il mandato del generale Tomás Cipriano de Mosquera.

Rufino José è stato l’ultimo di sette fratelli, tre dei quali morti durante l’infanzia e la gioventù.

Egli fu battezzato dall’Arcivescovo di Bogotà, Manuel Jose Mosquera, un amico di suo padre.

La sua infanzia è stata spesa in casa di suo padre, che si trova nel barrio La Cattedrale (oggi chiamato quartiere La Candelaria), dove tradizionalmente hanno vissuto i più illustri famiglie della capitale, ha ricevuto, direttamente dal padre, il primo insegnamento, a causa del caos che era la formazione dopo l’espulsione dei Gesuiti nel 1850.

Aveva una grande capacità di assimilazione e di osservazione.

Dopo il padre morì nel 1853, Rufino José Cuervo ricevuto lezioni in Latino e Spagnolo.

Intorno al 1860 Rufino José Cuervo studiato con don Santiago Perez, che ha introdotto l’insegnamento di Andres Bello in Colombia.

A causa dell’instabilità politica e sociale esistente in Colombia, la formazione intellettuale di Cuervo potrebbe non essere continuo, costante e metodico; con tutti i chiostri chiusi nel 1861, la sua educazione è venuto ad una fine prematura quando aveva 17 anni.

I seguenti sei anni sono un periodo di silenzio della sua vita, ma si presume che egli aveva una grande dedizione allo studio e perseverante delle discipline linguistiche.

Per alleviare la difficile situazione economica della sua famiglia, Cuervo era dedicato, per un breve periodo di tempo, all’insegnamento.

È stato professore di latino al collegio del Rosario, tra il 1867 e il 1868, e nel Seminario Conciliare di Bogotà ha insegnato latino e greco nel 1868; a partire dal 1870 è stata dedicata alla Latinità, e lasciato l’insegnamento.

In questi anni, ha scritto, insieme a Miguel Antonio Caro, il testo originale della grammatica della lingua latina per l’uso di quelli che parlano spagnolo, che appaiono nei risultati della ricerca svolta finora dai filologi highlights del tempo; mediante il confronto tra le modalità di spagnolo e latino, e la continuazione dell’uso di esempi tratti dalla più scrittori, la grammatica latina di Caro y Cuervo getta le basi della moderna linguistica, utilizzando un metodo che è il meglio di oggi.

Secondo Fernando Antonio Martinez, questo lavoro è stato considerato dalla Accademia reale spagnola a opera magisteriale, il migliore del genere scritto in castigliano.

Caro e Cuervo, i due più insigni personalità della filologia, compaiono nel Regno piano, ma lontano nello sviluppo.

Secondo Martínez, l’analogia, la parte trattata da Cuervo, era considerato come un astuto analisi; la sintassi, trattata dal Caro, una sintesi completa.

Bene, la grammatica latina rivela il lavoro congiunto di uno studioso di lingua e un filosofo del linguaggio.

La situazione economica è peggiorata, Cuervo lasciato l’insegnamento per dedicarsi al lavoro nella fabbrica di birra che aveva fondato con il fratello Angelo nel 1868.

Secondo Fernando A. Martinez, Cuervo vissuto in locande e taverne in attesa e ritorno.

Tuttavia, nel corso di questi anni Cuervo continuò la sua formazione filologica, e si sospetta che era in quelle e undoings da taverne e locande, dove compilate le particolarità della lingua della Colombia.

Studioso dei progressi della linguistica europea comparatism movimento e della letteratura scientifica e che ha avuto luogo nell’ambito della filologia, la sua preparazione intellettuale era già quasi pieno.

Come ha fatto molti progressi nelle sue letture, Cuervo verso i progressi rapidi e di assicurazione, in quanto il loro “Apuntaciones” critica la lingua in Bosa (1867 – 1872), il campione di un dizionario della lingua spagnola (1872) e studi linguistici.

La linguistica dei corpora di Rufino José Cuervo era così esteso che ha ricoperto diversi tronchi di lingua: Armeno, musica celtica, danese, olandese, fiammingo, Greco, Latino, Lituano, russo, svedese, in sanscrito, e le lingue romanze: Francese, Italiano, Portoghese e provenzale, contando con lo spagnolo, il cui dialetto ha dato lo scambio di informazioni. Anche con riferimento al basco, e nel campo delle lingue semitiche, l’arabo e l’ebraico.

Fernando A. Martinez: Se Rufino José Cuervo aveva continuato delimitata dal campo di comparatism, avrebbe potuto essere uno dei primi indo-europeo del xix secolo.

In parallelo, Cuervo si sforza di preservare un cerchio di relazioni sociali, nelle quali le figure che spiccano quelli di Venancio González Manrique, il suo collaboratore nel campione, il medico Ezechiele Uricochea y, che si è tenuto al corrente delle notizie di opere letterarie e scientifiche, e, soprattutto, Miguel Antonio Caro.

Fu ammesso all’Accademia reale spagnola il 5 Novembre 1878 come membro onorario e corrispondente della Colombia.

Egli era un membro onorario e membro corrispondente dell’Accademia Messicana della lingua.

Rufino José Cuervo è stato uno dei più grandi intellettuali dell’America Latina. Egli fu un grande erudito.

Morì a Parigi, in Francia, il 17 luglio del 1911, egli è stato 66 anni.

Celebrare Rufino José Cuervo!

Jacqueline

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s